Sarà di nuovo Natale (e festa tutto l’anno)….

Un altro Natale è quasi arrivato e sento davvero il bisogno di festeggiare con le persone a cui tengo. Ho voglia di stare in compagnia, di ridere e di sfuggire la solitudine. Mi è sempre più difficile stare sola, l’ansia che mi prende alla gola è sorella della solitudine. E io non la voglio, Perciò cucino, preparo e organizzo. In attesa di un nuovo anno che qualche timido segnale ci annuncia migliore. Prosit!

Annunci

Ancora un altro Natale

E’ un altro Natale, e anche quest’anno c’è  chi, cari amici, lo passerà combattendo il male, combattendo il cancro. Anche quest’anno c’è chi, perone vicine, a pochi giorni dalle feste seppellirà un caro amato. Anche quest’anno c’è chi, colleghe di lavoro, uscirà dall’ospedale proprio alla Vigilia.

Intanto la Tv trasmette Telethon, pubblicizza stelle di Natale per combattere il cancro, arance della salute e bambole di pezza: se bastasse uno solo di questi gesti per ridare il sorriso a una delle persone per le quali soffro oggi, darei tutto.

Purtroppo la lotta è ancora lunga, la battaglia dura, voglio credere di poter vedere quel giorno, ma intanto quante amiche non ce l’hanno fatta!

Scusatemi, ma non riesco a essere di umore festoso in questi giorni, non faccio che pensare a tutti quelli che ho incontrato e lasciato per strada, questo è il quinto Natale del “dopo” per me, ognuno vissuto come fosse il primo e l’ultimo di cento e cento.

Auguri.

Buon Natale

Volevo scrivere un post serio, una riflessione sulle feste, sul tempo che passa, sulla salute e sulla malattia. Ma le uniche parole che mi vengono alla mente sono le più semplici: Buon Natale a tutti. Soltanto questo. Buon Natale, godetevi le vostre famiglie, i vostri amici, la vostra tavola preparata con cura. Buon Natale, di tutto il resto parleremo dopo.